Schwalbe

Fantastico evento organizzato alla perfezione da Lugagnano Off Road e Marco Aurelio Fontana. Il pacco gara è stato da urlo e comprendeva: una tazza MrWolf, calzini Gaerne, buff Ethic Sports, Compiuterino Velomann e non poteva mancare la lattina RedBull, presente anche al ristoro finale servita calda come 'pozione' prelevata da un pentolone in alluminio stile Asterix! Quello che più hanno apprezzato i partecipanti, è stato lo spirito della Fingers Cross: non mancavano gli "impallinati" ma erano tenuti a freno da un regolamento ben preciso... per togliervi ogni dubbio eccolo qui sotto:

Regolamento Fingers Cross 2017

1. Vince il primo che arriva ma se non ha stile non vince davvero;

2. Siete tutti i benvenuti a parte Gioele Bertolini che colgo l'occasione per salutare;

3. Vale tutto il tassello ma sono graditi i drop da strada;

4. Bisogna essere corretti in gara con tutti i partecipanti esclusi amici e soprattutto parenti;

5. In salita marcia bassa sempre a lassa;

6. In discesa tutti i santi aiutan;

7. Per cortesia evitate di fare riscaldamento sui rulli, il rumore provoca tensione inutile;

8. Quello che succede nei melesi rimane nei melesi. Ancora oggi ci sono parafanghi di pajero e simili;

9. La falsa autocertificazione per la griglia di partenza può essere perseguibile penalmente (ndr, le griglie di partenza erano prestabilite dai partecipanti in base al numero di giorni di allenamento settimanale: 1/7, 2/7, 3/7 etc);

10. Foot out, flat out.

PS: Ringraziamo Fincato23, negozio in centro a Verona, che ci ha permesso di divertirci anche noi con una fiammante Cannondale Caadx da ciclocross!

finger2
Con il mitico Marco

finger2
Marco introduce il briefing dal camioncino Red Bull