Michelin

Fonte: comunicato stampa

L’ottavo round dell’Enduro World Series 2017, andato in scena lo scorso weekend sui sentieri di Finale Ligure – il Bluegrass Finalenduro powered by Sram – ha visto 500 piloti affrontare due giorni di gara, dalle cime più alte della Liguria fino alle calde acque del Mar Mediterraneo.

Ma con un percorso che ha superato i 100 km, i piloti non hanno avuto il tempo di fermarsi e di ammirare i panorami – specialmente perché c’era il titolo di campione del mondo in gioco.

Il campionato maschile è stata una lotta diretta tra Sam Hill (Chain Reaction Cycles Mavic) e il giovane francese Adrien Dailly (Lapierre). Ad un certo punto solo tre secondi separavano i due. Alla fine è stato Hill a prevalere e la sua terza posizione in gara è stata sufficiente a procurargli il suo primo titolo del campione del mondo di Enduro.

Tuttavia né Hill né Dailly hanno potuto tenere il ritmo di Damien Oton (Devinci Global Racing) questo fine settimana, che ha messo in campo una incredibile prestazione per vincere l’ultimo round dell’Enduro World Series 2017.

Martin Maes (GT Factory Racing) è finito al secondo posto. Sam Hill ha completato il podio al terzo posto.

Nella gara femminile non è stato sorprendente per nessuno vedere la campionessa del mondo Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro Team) prendere il titolo per un altro anno.
Ha infatti terminato la stagione nel suo stile vincendo la gara di Finale e il campionato.

Isabeau Courdurier (SUNN) e Katy Winton (Trek Factory Racing Enduro Team) sono state rispettivamente seconda e terza – riflettendo le loro posizioni anche nella classifica generale.

Killian Callaghan ha ottenuto il titolo U21 Uomini.
Nella categoria Donne U21 la stagione costante di Martha Gill significava che era già campionessa del mondo prima dell’ultima gara.

Karim Amour (BH-Miranda Racing Team) ha vinto sette delle gare di quest’anno, il che significa che il suo primo titolo del campione del mondo di Enduro era già nella borsa. Tuttavia, Rene Wildhaber si è dimostrato troppo veloce per lui questo weekend.

Tra le donne padrone i risultati precedenti di Mary Mcconneloug le hanno permesso di vincere il titolo, mentre in gara è stata la canadese Christina De Vall che ha conquistato il gradino superiore del podio.

A questo link le classifiche complete.